Tagliabordi


Cosa considerare in un tagliabordi


Tagliare l’erba in eccesso vicino a muri, recinzioni o aiuole rende il giardino ancora più pulito ed ordinato. Le aree vicino a siepi, recizioni o alberi però non sempre sono facilmente raggiungibili a mano ed è quindi difficile ottenere un buon taglio.

Il tagliabordi è dunque la giusta soluzione per le suddette zone. Realizzati per essere leggeri e flessibili, questi utensili per il giardino consentono di raggiungere le zone più difficili bdel giardino e ad effettuare un taglio netto ed in poco tempo

Per sapere di più sulla scelta di un tagliabordi...


  • Come funziona il tagliabordi?
  • Larghezza di taglio e filo
  • Altezza e impugnatura

[Tagliabordi leggeri e potenti, a una o due impugnature]



Come funziona il tagliabordi?



I tagliabordi elettrici o a batteria sono l’ideale per mantenere pulito il tuo giardino. Ti permettono di tagliare erba alta grazie al un filo di nylon che ruota ad alta velocità.

Facili da usare e molto leggeri, li puoi utilizzare ovunque, per ogni tipo di erba.

I tagliabordi a benzina sono invece consigliati per tagli spessi ed in aree poco accessibili. Più pesanti ed ingombranti, sono molto rumorosi ed inquinanti – inoltre necessitano di molta manutenzione. Oggi invece con i nuovi utensili a batteria riesci ad avere le stesse performance precendentemente riscontrate solo con utensili a motore.

Alcuni modelli richiedono di cambiare il filo una volta logorato; altri invece utilizzano una bobina che alimenta in automatico il filo una volta che si consuma. Il meccanismo di alimentazione del filo varia, da quello a urto contro il terreno a quello manuale sino a quello automatico.

La versione a “urto” consiste praticamente in una molla posta sotto il rocchetto. Una volta che si colpisce tale molla contro il terreno, fuoriesce una nuova parte del filo. Il sistema automatico invece tiene sempre costante la lunghezza del filo ovvero ogni volta che si consuma, automaticamente fuoriesce altro filo per avere sempre un taglio perfetto. Infine il sistema manuale prevede lo spegnimento del tagliabordi e l’estazione del filo con le proprie mani.

[Gamma tagliabordi elettrici BLACK+DECKER™: leggeri e facili da usare, ovunque]



Larghezza di taglio e filo



È importante scegliere il corretto tagliabordi in base alla grandezza del proprio giardino. Hai bisogno di un tagliabordi per lavorare in giardini di grandi dimensioni, su prati non curati, o per lavori di rifinitura?

Per aree difficili, si avrà bisogno di selezionare un tagliabordi con una ampia larghezza di taglio. (più grande è la larghezza di taglio, più erba riesce a tagliare). I tagliabordi con una ampiezza di taglio più contenuta sono più leggeri e manovrabili, specialmente in spazi ristretti.

Il filo per il taglio può essere collegato al tagliabordi in diversi modi. In alcuni modelli, bisgona sostituire manualmente il filo usurato con uno nuovo. Altri invece includono un rocchetto integrativo.

Inoltre la versione automatica di alimentazione del filo consente di mantenere costante la lunghezza del filo in modo da poter lavorare in maniera continuativa senza interruzioni: altra modalità di alimentazione del filo è quella a “urto”. In questo caso quando si necessita di sostituire il filo usurato, si fa urtare la testa del tagliabordi contro il terreno in modo da far fuoriuscire il filo nuovo. I rocchetti sono tutti realizzati per ottenere la massima durata nel tempo, rendendo il filo meno soggetto a rotture.

[Gamma tagliabordi BLACK+DECKER™ con meccanisco automatico di alimentazione del filo]



Altezza e impugnatura



Quando si tratta di scegliere il giusto tagliabordi, occorre trovare un modello che sia comfortevole in uso. Infatti, utilizzando il tagliabordi regolato con la propria altezza, il lavoro sarà più facile e con meno sforzi e sollecitazioni alla schiena.

Alcuni modelli si possono regolare in altezza, altri sono realizzati per essere contenuti ed ergonomici. Molto dipende dall’ampiezza e dal tipo di giardino sul quale si andrà a lavorare.

Le versioni più leggere possono essere utilizzate anche con una unica impugnatura, alcuni tagliabordi elettrici sono oggi costruiti in questo modo. I tagliabordi con doppia impugnatura permettono di avere un maggior controllo e bilanciamento, particolarmente in quei modelli con dimensioni più grandi.

La doppia impugnatura è molto utile soprattutto per periodi prolungati di utilizzo della macchina: una seconda impugnatura infatti permette di poter controllare meglio il taglio senza fatica.

[Gamma tagliabordi elettrici BLACK+DECKER™: ottimi risultati, poca fatica]